Scarica Tasse Universitarie Partita Iva

Scarica Tasse Universitarie Partita Iva  tasse universitarie partita iva

Scaricare le tasse universitarie è possibile. Ad esempio in materia di tasse universitarie, spesso ci si chiede cosa si scarica? . | CF/vin-provence.info | Numero Rea CS | Capitale Sociale € Perché dire “scaricare un costo” non è corretto? Quali sono i termini giusti da utilizzare quando si parla di “scaricare i costi dalla partita IVA”. riparazione di veicoli per disabili;; spese per istruzione secondaria e universitaria;. Partita IVA regime dei minimi: cosa si può scaricare Tasse. Iniziamo subito dicendo che, le uniche spese che si possono scaricare sono le spese inerenti. Chi può scaricare le spese tra i titolari di partita Iva Le spese si possono scaricare seguendo un criterio di cassa generale per il quale. Iniziamo con il dire che i costi sostenuti dai titolari di partita Iva devono essere strumentali all'attività per cui un corso di cucina per un dottore.

Nome: tasse universitarie partita iva
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 44.48 MB

Entra con le tue credenziali BusinessCenter o SiteCenter. Password dimenticata? Ti potrebbe interessa l'ebook e Dichiarazione dei redditi eBook - voci di spesa da portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi. Vieni a scoprire i nostri fogli di calcolo per la precompilazione automatica dei quadri più complessi dei modelli di dichiarazione e tante altre utilità per la loro predisposizione nella sezione Speciale Dichiarazioni fiscali del Business Center.

Visita la nostra sezione dell'e-commerce "Speciale Dichiarazioni fiscali" ricca di documenti in pdf, guide professionali rivolte ad aziende e consulenti, Circolari, fogli di calcolo in excel e libri di carta sulle Dichiarazioni Galleria del Pincio 1, Bologna P. Tribunale di Padova n.

In questo caso riguardano sia gli studenti fuori sede che quelli che studiano nella propria provincia di residenza. Tra i contributi che è possibile portare in detrazione c'è anche quello per la partecipazione al test di amminissione alla facoltà alla quale lo studente intende iscriversi. Per le università pubbliche non sono previsti limiti di spesa, mentre il tetto entro cui calcolare lo sconto per i corsi universitari privati è rappresentato dalla misura massima delle tasse e dei contributi versati agli istituti statali italiani, indipendentemente da riduzioni o facilitazioni legate all'isee.

Sono agevolate anche l'iscrizione e la frequenza di università telematiche, purché riconosciute con decreto dal miur e di conservatori musicali. Sono esclusi invece gli istituti musicali privati. Contratto d'affitto non registrato , stanze in subaffitto a prezzi maggiorati: il quotidiano online linkiesta pubblica una videoinchiesta sulla giungla degli affitti per studenti , diventati sempre più una missione impossibile. Il ministro dell'economia Giulio tremonti è stato chiaro: " non ho bisogno di rubare agli italiani perché sono ricco di famiglia ".

In questo modo si è difeso sulla questione della casa di via campo marzio, in cui viveva in subaffitto, senza pagare le tasse. Vi sembra una buona giustificazione? Intanto chiariamo subito: il ministro tremonti non era certo ospite nella casa di milanese, dato che risultano dei regolari pagamenti.

Inoltre qualunque ospitalità, se si prolunga nel tempo, diventa di fatto una sublocazione. Condividere casa non è più solo una scelta da studenti vedi notizia. Ma nelle case in convisione c'è chi viene, c'è chi va e gli occupanti cambiano spesso. Per non parlare di chi subaffitta , magari la propria stanza, per alcuni mesi, o la casa intera. Senza comunicarlo al proprietario è illegale.

Ma molti ignorano che non è necessario fare sempre tutto di nascosto Tecnicamente si parla di sublocazione e normalmente non è prevista dal contratto.

Anzi, a guadagnarci possono essere entrambi. Studenti universitari, come ottenere la detrazione su tasse e alloggio. Facebook Twitter Studenti universitari, come ottenere la detrazione su tasse e alloggio Via email Commenti. Il saldo era di e gli acconti versati per il sono stati metodo storico. Se non dovessi operare compensazioni di sorta, dovrei versare il saldo di e gli acconti per il di altrettanti Mi sbaglio?

Buongiorno e grazie, quindi debbo versare solo euro! Per far generare dal software di AdE i rispettivi F24? Buongiorno, confermiamo il calcolo riportato.

Per i righi LM43 a 49 deve essere indicato se ci sono dei dati da riportare dalla precedente dichiarazione. Le istruzione del software potranno sicuramente aiutarti.

Buongiorno, dopo varie sono riuscito a comprendere che al rigo LM43 va indicato quale importo totale degli acconti versati con dichiarazione tale valore è il riporto di quanto indicato al rigo RX31 del modello RX. Buonasera ho una partita iva a gestione separata aperta da qualche anno.

Io insegno in una scuola ed ho saputo da poco che i mie colleghi fatturano con un importo non superiore alle In attesa di una Sua gentilissima risposta, invio distinti saluti Alessandra.

Se ce la invii la ricolleghiamo al tuo intervento. Buongiorno Alessandra,cerchiamo di rispondere alla tua domanda anche se non abbiamo ben chiaro cosa si intende con partita Iva a gestione separata. La gestione separata è il nome della cassa previdenziale per i liberi professionisti che non sono iscritti ad alcun ordine o albo. Buongiorno, vorrei dei chiarimenti.

Provo ad essere il più chiara possibile. Ho 28 anni e ho aperto la Partita Iva a Gennaio nel regime forfettario, poiché a Novembre mi sono abilitata come commercialista, con conseguente iscrizione alla Cassa. La mia domanda è, dopo la cancellazione cosa devo fare?

Iscrivermi alla Gestione Separata?.. Inoltre, dato che devo iniziare a fare qualche piccola fattura per delle consulenze contabili che effettuo presso alcuni clienti, volevo sapere che costi devo affrontare già nel io al momento non ho pagato ancora nulla.

Se cortesemente potreste prospettarmi le mie scadenze nel o se già ci sono state , poiché nonostante ho provato a informarmi da diversi professionisti, ho avuto risposte discordanti e colpita dalla vostra professionalità nel rispondere alle varie domande ho pensato di rivolgermi a voi. Vi ringrazio in anticipo. Buongiorno Emma. I Dottori Commercialisti che esercitano la professione ma hanno scelto di non iscriversi alla Cassa, o di cancellarsi, in quanto lavoratori dipendenti o pensionati di altri enti previdenziali, sono tenuti:.

I Dottori Commercialisti iscritti ad altra Cassa professionale non hanno obblighi contributivi verso la CNPADC: non devono versare contributi e non devono comunicare i dati reddituali.

Anche i Dottori Commercialisti che non hanno mai aperto la P. Volevo ringraziarvi per la chiarezza, celerità e professionalità nel rispondermi. Salve, sono un libero professionista, architetto, ho aperto la p.

Grazie per la disponibilità e per la chiarezza delle risposte che fornite. Buongiorno, sono un un ingegnere.

Spese detraibili 730: l’elenco completo

Ho riaperto partita IVA a gennaio con regime forfettario. Ringraziando anticipatamente porgo Cordiali Saluti.

Grazie, a presto. Buongiorno Francesco, il regime forfettario sicuramente è un regime vantaggioso sotto diversi aspetti ma meno vantaggioso sotto altri. Sulla base di questi pochi elementi non possiamo sbilanciarci sullo stabilire se giusta o meno la scelta del regime ordinario. Magari dacci ulteriori dettagli se desideri.

Buongiorno, ho aperto partita IVA nel con regime forfettario. Ho affidato la contabilità ad un commercialista. Ho capito bene? Con che tempi e mora? Ma soprattutto, devo rivolgermi ad un altro commercialista?

Gentilissima, il 30 Giugno era la prima scadenza per il versamento del saldo e acconto Queste imposte potranno essere versate anche entro il 31 Luglio con una piccolissima maggiorazione dello 0. Superata anche la data del 31 Luglio le sanzioni e gli interessi seguiranno le percentuali ordinarie. Nel vostro Calcolo tasse regime forfettario di un professionista ho capito tutto perfettamente.

Vi chiedo solo una cosa. Immagino che il regime forfettario sia la soluzione migliore?

NEWSLETTER

Potete descrivermi il calcolo per determinare il mio stipendio netto? Salve Max, la tua domanda è troppo articolata per una risposta dentro un commento. Per questo giriamo il tuo quesito nella rubrica le consulenze, quando sarà pubblicata ti avvisiamo con una email. Chiedo gentilmente se in un regime forfettario lavoratore autonomo sia obbligatoria la Pec. In altre parole se devo spedire per email la fattura devo procurarmi una Pec? Buonasera Andrea, un libero professionista che non è iscritto ad un ordine o albo, non è obbligato ad essere in possesso di un indirizzo Pec.

Le fatture possono essere inviate anche tramite la mail ordinaria. Buonasera, ho un dubbio sulla correttezza dei calcoli che mi sono stati fatti: da gennaio sono passato a regime forfettario a seguito della naturale fine del regime dei minimi.

Vi ringrazio anticipatamente per la vostra gentile risposta. Si pensi per esempio ad un geometra che esegue una pratica docfa di accatastamento per euro e che la deve inviare tramite servizio telematico anticipando euro di diritti catastali magari comprensivi di sanzione amministrativa per tarda presentazione. Ringrazio infinitamente.

A maggior ragione le spese anticipate in nome e per conto del cliente, come i euro di diritti catastali, che rientro tra le anticipazioni esenti ex Art.

Siccome sono molto vicino alla soglia voglio fare attenzione a non sforarla e questa differenza potrebbe impattare parecchio. Buonasera Luigi, il limite di Sono un disperato ….. Attualmente sto percependo dei soldi che poi giro alla Cassa, al Collegio ed allo Stato. Quanto sopra perché non riesco a capire se vi sono dei minimi contributivi. Ovvero: Buongiorno, Sono un libero professionista grafico 3d con p.

Sbaglio Grazie Cordiali saluti. Buonasera al vostro staff, innanzitutto complimenti per il sito e per questo articolo molto utile. Vorrei farvi una domanda, anche se più generica e leggermente fuori tema.

Volendo ricevere una o più consulenze su calcolo tasse o altre questioni fiscali è possibile riceverla in forma privata anche pagando? Avete un servizio di questo genere?

Se si è disponibile solo per professionisti e ditte o anche per consulenti? In attesa di vs.

Buongiorno Tiziano, si è possibile ricevere le consulenze anche in forma privata. Ti riassumiamo le varie possibilità: consulenza gratuita , consulenza standard , consulenza prioritaria e pacchetto di consulenze. Tutte le soluzioni, comprese quelle a pagamento sono utilizzabili da chiunque. Per ulteriori info contattaci o parla con un operatore in chat. Vediamo di fare il possibile per esaudire la tua richiesta creando dei contributi appositi sul blog.

Appena in linea ti avviseremo con una email. In precedenza avevo aperto la p.

Riaperta p. Salve, non ho capito se è possibile dedurre dal reddito le spese per le collaborazioni.. I costi rientrano tutti forfettariamente nella riduzione prevista dal coefficiente di redditività. Cristian, ti riconfermiamo che i costi per eventuali collaborazioni nel regime forfettario non sono deducibili dal reddito. Salve, vorrei vendere su internet dei videocorsi di marketing e altro. La mia intenzione è di inquadrarmi in un regime forfettario. Chiedo se è possibile la gestione separata Inps.

I contributi INPS come commerciante sono i famosi contributi fissi di circa 3. In più ho aperto una partita iva anni fa con regime dei minimi e dal conto di entrare nel regime ordinario. Devo pagare una differenza o comunque pagarli per intero.

I miei fatturati con partita iva sono nel e dovrebbero essere nel Buona serata. Buon giorno, se ho vinto al lotto 20 mila euro, questo mi fa uscire dal regime forfettario con limite 30 mila se supero i 10 mila euro di reddito da consulenza? Considerato che la tassazione è immediata, non è necessario dichiarare queste vincite nella dichiarazione dei redditi. Grazie mille, scusi se ne approfitto, ma le chiedo anche: e se i soldi es 3.

Buongiorno, Ho lavorato per 30 anni come dipendente, maturando quindi contributi pensionistici.

La detinazione promiscua dei beni e dei servizi

Ora vorrei lavorare come consulente, partita IVA regime forfettario perchè non supererei i Grazie, Corrado. Buongiorno Corrado, nel tuo caso potrà essere utilizzato lo strumento della Totalizzazione dei contributi. La totalizzazione consente di sommare i contributi tra più gestioni, ed è applicabile sia alla pensione di vecchiaia, che a quella di anzianità. Buongiorno, sono Luca e la mia ragazza, under 35 ed ingegnere edile, ha bisogno di alcuni chiarimenti riguardo ad una sua posizione lavorativa.

Leggendo il vostro articolo, molto ben fatto ed esaustivo, e tutte le domande e le risposte dei commenti, le ho fatto dei calcoli per capire cosa si sarebbe ritrovata in tasca mensilmente, ma mi sono sorte alcune domande. Buongiorno Luca, cerchiamo di rispondere a tutte le tue domande infrangendo in via eccezionale il nostro regolamento che non prevede la pubblicazione di commenti e risposte cosi articolati come in questo caso: 1 la mera prosecuzione di attività in questo caso non si verifica in quanto a queto proposito non possono essere considerate le forme di lavoro precarie come le prestazioni occasionali.

Attenzione che a Giugno gli acconti saranno calcolati sul saldo del , dove si lavorerà solo 3 mesi, pertanto nel molto probabilmente si fatturerà di più e il saldo da pagare a Giugno di conseguenza sarà più alto degli acconti versati a Giugno Nei calcoli che ci hai presentato dopo le tue domande, dobbiamo fare subito una correzione.

Salve, avrei bisogno di un consulto inerente la mia situazione. Sono un dipendente a T. Buonasera Alex, confermiamo tutto quello riportato nel tuo commento. Non dovrai pagare i contributi in quanto già coperto dalla posizione previdenziale da dipendente. Buonasera Giuseppe, a nostro avviso potrai applicare comunque il regime forfettario, in quanto la normativa precisa che tale limite vale per i redditi da lavoro dipendente o assimilati.

Essendo i redditi occasionali non assimilati a quelli da dipendente, potrai applicare il regime forfettario. Buonasera, Sono attualmente procacciatore di affari per una concessionaria in cui vendo veicoli nuovi, ho aperto la p. IVA con regime forfettario a gennaio Buongiorno Marco, gli intermediari del commercio hanno un limite di ricavi di I commercianti ovvero chi effettua compravendita di prodotti, possono godere di un limite di Nello stesso mese ho aperto P.

Il dubbio che mi sorge è se effettivamente io mi debba riferire al limite annuo di IVA a Marzo e non a Gennaio Grazie, Alessio. Cosa mi consigliate di fare aprire una partita iva regime forfettario per start up?

Se non apri la partita Iva sulla parte di reddito eccedente il limite di 7. Per quanto riguarda la gestione previdenziale, i redditi diversi percepiti dalle associazioni sportive dilettantistiche oltre la soglia di 7. Grazie per la disponibilità e complimenti per la precisione delle informazioni che si trovano nel vostro sito! Il codice ateco corretto è il Questo codice, al contrario del Grazie per le informazioni, come al solito precise e puntuali. Ho un contratto da dipendente part-time, aprire la p.

Iva a regime forfettario per fatturare unicamente a loro. Loro non possono assumermi come loro dipendente. Grazie mille del vostro aiuto. Salve, sono un tecnico sanitario e ho un contratto co. Mi è stato offerto un secondo lavoro con partita iva presso un ente privato con stessa mansione.

Studenti universitari, come ottenere la detrazione su tasse e alloggio

Mi chiedevo se aprissi una p. Infine, i due lavori sono compatibili? Grazie mille!! Puoi leggere la risposta a questo link Un saluto — Tony webmaster. Pertanto dovrà essere considerata tra il totale dei ricavi. Dal sono passata dal regime ordinario al forfettario.

Come devo impostare la mia fattura? Nei 30 euro orarie devo considerare pagato contributo enpap e imposta da bollo? Oppure vanno aggiunti?

Dichiarazione redditi 2018: ecco che cosa si può “scaricare”

Come abbiamo anticipato per i contribuenti nel nuovo regime forfettario è dovuto il bollo sulle fatture se di importo superiore ad euro 77, Ti ricordiamo infatti che il pagamento delle imposte in acconto deve essere effettuato utilizzando due metodi alternativi di liquidazione: calcolo su base storica calcolo su base presuntiva. Nel tuo caso il metodo di calcolo di base storica ti permette per tutto il di non versare alcuna imposta in acconto.

Buongiorno, Mi trovo costretto ad aprire una partita iva per poter continuare a lavorare, presso una struttura pubblica, in quanto il vecchio contratto di co. La mansione sarà la medesima di quello che facevo prima 6 anni!!!! Secondo lei che codice ateco si potrebbe utilizzare? La ringrazio e cordialmente Saluto Claudio. Tuttavia a nostro avviso la classe ateco che potrebbe esserti utile è la Grazie per la celere risposta. Pensavo di poter rientrare nella tipologia del Sig.

Buonasera Claudio, a differenza del sig. Mario nel tuo caso il lavoro con partita Iva andrebbe a svolgersi verso lo stesso datore di lavoro e quindi lo stesso mercato di riferimento.

Ad ogni modo se il contratto di co. Nella precedente risposta avevamo dato per scontato che il contratto da co. Mansioni: Riparatore generico campo falegnameria, idraulica, ferramenta. Magari un 33 ma non ne vengo a capo, ce ne sono troppi e poco chiari. Grazie Doc. Buongiorno Doc, sicuramente sarà opportuno indicare più codici Ateco, in quanto non è previsto un codice Ateco ad hoc per il riparatore generico.

Potresti ad esempio indicare il Ipotizzando un incasso annuo di circa Buonasera Matteo, potrai aprire la partita Iva con il seguente codice ateco: Restiamo a tua disposizione per eventuali info e chiarimenti. Buonasera, le chiedo una informazione. Ho aperto p. Mi han proposto un contratto da dipendente pubblico in un altro posto fino a novembre con chiusura obbligatoria p. Buongiorno Agata, potrai riaprirla nei prossimi tre anni senza alcun problema.

Salve, ho appena aperto partita iva in regime forfettario con codice ateco Buongiorno Carlo, la fattura deve essere trasmessa senza alcuna ritenuta. Perfetto grazie mille. Buongiorno, sono un fotografo libero professionista in P. Vorrei capire che percentuale va in tasse, il mio fatturato ipotetico si aggira intorno ai 27, Euro. Inoltre se dovessi sforare la soglia dei 30, e passare al regime ordinario quali sarebbero le tasse sui 27,? Uscendo dal regime forfettario le aliquote aumentano, in quanto nel regime ordinario verrebbero applicare quelle ordinarie per scaglioni di reddito.

È possibile ora fare una dichiarazione correttiva per rimediare? Grazie mille del parere!!! Buonasera Miri, se ha già inviato la dichiarazione dei redditi potrà comunque presentare una dichiarazione integrativa indicando gli acconti versati lo scorso anno. Buonasera, lavoro come biologa in un laboratorio ospedaliero e ho aperto partita iva in regime forfettario. Prima di lavorare come libero professionista avevo un contratto a tempo indeterminato con qualifica di tecnico di laboratorio presso un altro ospedale e un altro tipo di laboratorio.

Buongiorno, Vorrei porre un quesito. Ho aperto partita Iva e faccio parte del regime agevolato. Pertanto non fanno cumulo con altri redditi IRPEF come nel tuo caso quelli da locazione, quindi i contributi previdenziali sono deducibili solamente dal reddito derivante dalla partita iva. Nel sono stato assunto altrove come dipendente.

Grazie Saluti Alessandro. Buonasera Alessandro, sarà sufficiente non versare gli acconti di imposta sostitutiva. Il mio reddito annuo lordo è di 18mila euro, compreso il dipendente il cui reddito ammonta a euro annui.

Questo regime fiscale sicuramente ti sgraverà da molti adempimenti fiscali. Buongiorno, accingendomi a passare da gennaio al regime fiscale forfettario, ho alcuni dubbi.

Esempio pratico: realizzazione e stampa di 1. Costo di produzione pagato a tipografia dal sottoscritto 70 euro.

10 cose che non avevi pensato di detrarre dalle tasse

Ma il mio guadagno non è stato 78 come prevede la legge, ma Dovrei sapere come comportarmi con largo anticipo per gestire al meglio le mie strategie professionali.

Ringrazio per la sempre preziosa consulenza. Buonsera, precisiamo che il coefficiente di redditività del codice ateco Ad ogni modo è difficile trovare una soluzione al problema presentato, è uno dei principali limiti del regime forfettario.

Buonasera Ginevra, il limite di