Vespa 300 Gts Batteria Scarica

Vespa 300 Gts Batteria Scarica vespa 300 gts batteria

vin-provence.info › come-avviare-la-moto-con-la-batteria. Tra le problematiche più frequenti relative ad una motocicletta, nonostante la costante manutenzione e cura, troviamo la batteria scarica. Mancando il pedale di avviamento si accenderebbe a spinta in vin-provence.info spenta e girando la chiave subito dopo in discesa? Ch'io sappia quando la batteria si scarica, bisogna cambiarla. La GTS.:laugh: ;D ;):):killme. Gentilissimi, ho un grossissimo problema e non riesco a risolverlo. Sono in possesso di una Vespa gts I.e. del con 23k km.

Nome: vespa 300 gts batteria
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 29.55 Megabytes

A lui si, ben due volte… leggi questa storia. Stiamo facendo le accettazioni in officina, il solito tran tran, nulla di particolare. Quello risponde di no mentre, infilato dentro la cabina del camion, cerca la bolla di trasporto che sembra essersi infilata in luoghi non ben precisati….

Perché se hai messo in preventivo di andare da qualche parte con lo scooter, pensavi di metterci la metà del tempo che avresti impiegato con la macchina o addirittura un terzo del tempo che avresti impiegato con i mezzi, no??

Quindi, se il tuo scooter non parte ed è parcheggiato sul cavalletto laterale, mettilo sul cavalletto centrale e riprova. La chiave inserita nel quadro, da girare che non ti ho messo di controllare perché sei distratto, ma qui si rasenta la storditaggine e non vorrei mai offenderti … e la leva del freno, destro o sinistro, da tirare.

Il liquido DEVE essere tra il minimo e il massimo dei segni indicati nella batteria. Se siamo sotto il livello minimo con un imbuto piccolissimo e solo con acqua distillata ripristiniamo il livello. Riavvitiamo i tappini sulla batteria, riposizioniamo la batteria sullo scooter, colleghiamo il tubetto trasparente di sfiato importantissimo!!!

Rimontiamo il coperchio e proviamo a far partire il motorino con tanta buona fortuna!

Chi pensa di riuscire ad evitare il problema accendendo la moto qualche volta nel corso dell'inverno potrebbe rimanere comunque deluso. Infatti, quando il veicolo resta fermo a lungo, è consigliabile staccare la batteria o, se possibile, usufruire di un mantenitore di carica che non danneggi l'accumulatore.

La soluzione più gettonata è quella di effettuare un ponte mediante uno starter o un'altra batteria. A moto spenta vedrete una tensione di 12,3 — 12,8 volt, se la batteria è abbastanza carica una volta acceso il motore questa tensione dovrebbe salire su valori superiori a 13 volt.

Aumentando il regime di rotazione del motore i volt dovrebbero arrivare a circa Se questa tensione dovesse essere più grande volt, abbiamo già identificato il problema nel regolatore di tensione che non fa più il suo dovere e quindi va sostituito prima che arrechi seri danni alla batteria. Nel caso in cui la tensione, a motore acceso, dovesse essere più bassa di 14 volt allora dobbiamo vedere se lo statore o meglio i campi dello statore sono ancora efficienti.

Per fare questo bisogna staccare il connettore che esce dallo statore e va al regolatore tensione. Lo riconoscete perché è il connettore che ha solo fili gialli.

Molto spesso è un connettore con tre fili perché lo statore è trifasico. Usando sempre il multimetro, questa volta misurando la Resistenza, dobbiamo calcolare gli ohm degli avvolgimenti.

Puntiamo sui connettori dello statore facendo tutte le combinazioni, vedremo che la resistenza si aggira su 0.